Curva Nord

Questo è lo spazio dedicato alla nostra Curva, una delle curve più temute, amate, odiate e rispettate del mondo.

Pubblicheremo foto, striscioni, coreografie, comunicati e tutto ciò che riguarda il tifo organizzato Laziale.

Intanto passiamo in rassegna i gruppi che in questo momento fanno grande la Curva Nord e di tanto in tanto ricorderemo anche chi la fece grande, immensa, negli anni passati.

Il Direttivo, Ultras Lazio Curva Nord, rappresentato dalla pezza con l’aquila imperiale sul cancello principale della Nord che ha preso le redini dall’addio degli irriducibili ed ha come leader Fabrizio Diabolik che in questo momento non gode della libertà e quindi la Curva è in mano ad altri ragazzi molto in gamba che stanno provando a non far rimpiangere ‘Diablo’
CML ‘74, letteralmente Commando Monteverde Lazio, sicuramente il secondo gruppo in ordine gerarchico e anche il più ricco di storia, in quanto è stato uno dei primi gruppi ultras d’Italia ed ha da poco festeggiato i 40 anni di tifo dietro quel famoso striscione, con il sole come simbolo. Sono posizionati nella vetrata in alto a destra della Curva Nord.
Manipolo, anche questo un gruppo storico che si colloca in alto a destra, vetrata opposta a quella del CML. Sempre presenti in tutte le trasferte (libere) e in casa, dove la loro bandiera sventola fiera. Oltre a quella del gruppo hanno anche altre pezze come “è gradito l’abito nero”.
San Basilio e Laziali a ‘na certa maniera, occupano la parte bassa di destra della Curva Nord e sono alcuni ex Banda Noantri e altri ragazzi, come dice il nome, del quartiere San Basilio. Nell’ultima stagione non hanno esposto la loro pezza bensì- purtroppo- quella che ricorda Maurizietto, membro del gruppo scomparso a giugno 2013 in seguito ad una brutta vicenda e che ad ogni partita tutta la Curva ricorda con cori e applausi
Lazio Fans, occupano la parte sinistra in basso e gestiscono quella zona di Curva, dai più “vissuti” ai più giovani sono certamente un gruppo importante, anche loro con il loro bandierone sempre presente.
Lazio Hit Firm, ex Lazio Youth, Avanguardia e NCSSL, si trovano a sinistra del cancello della Nord, sono nati da poco ma si sono già fatti notare a Piazza della Libertà nel 2014, all’evento del 12 maggio e anche al derby per degli screzi con i tifosi romanisti che occupavano, quel giorno, il distinto sud est ma che di solito risiedevano in Curva Nord.
Side by Side, Dietro la Porta, Caos Group, Lazio Squirt Fans, Romana Gioventù sono altri gruppi che si trovano nella parte bassa, tutti abbastanza ristretti e nuovi ma in ottimi rapporti con il direttivo e anzi alcuni membri anche del direttivo stesso
Veterani e Sodalizio, sono i gruppi di tifosi più vissuti che si sono spostati in Tribuna Tevere, rendendola la tribuna più “ultras” d’Italia. Sono moltissimi gli striscioni, i bandieroni e i fumogeni che colorano la tribuna in ogni partita. In alcune occasioni hanno anche creato delle bellissime coreografie come in occasione del 26 Maggio.

CALCIO: SERIE A; LAZIO - SIENA

Gemellaggi ed Amicizie:
-Inter
, amicizia storica, gemellaggio che dura da oltre 25 anni e che è basato su solidissime basi capaci di resistere ad eventi quali il 5 maggio o la finale di coppa Uefa a Parigi. Questo gemellaggio ha portato-ovviamente- ad una rivalità ancora più accesa per i Milanesi contro i romanisti e viceversa per i Laziali contro i Milanisti (non che prima si amassero le due tifoserie). Da segnalare la splendida coreografia dedicata a Gabriele Sandri dalla Curva Nord di Milano per ricordare l’ultras Laziale scomparso proprio raggiungendo Milano per la partita contro i nero-azzurri.

DB Milano 03/05/2009 - Campionato di calcio serie A / Inter-Lazio/Foto Daniele Buffa/ Sport Image  Nella foto : striscione x Gabriele Sandri - DB Milano 03/05/2009 - Campionato di calcio serie A / Inter-Lazio/Foto Daniele Buffa/ Sport  Image Nella foto : striscione x Gabriele Sandri - Fotografo: SPORT IMAGE

Real Madrid, amicizia nata prevalentemente per ideali politici comuni, la Curva Nord Laziale e gli Ultras Sur del Real hanno un forte legame, rafforzato anche nel 2007 dallo scontro tra le due compagini in Champions League. A Madrid, infatti, i circa 3.000 Laziali hanno dedicato cori ai blancos, ricambiati dai supporters spagnoli che esposero anche uno striscione per Gabriele Sandri. Successivamente, più volte gli Ultras del Real Madrid sono stati ospitati in Curva Nord.
Levsky Sofia, il gemellaggio che è cresciuto di più negli ultimi anni, con ultras bulgari presenti in ogni occasione all’Olimpico, così come gli ultras Laziali più volte hanno raggiunto Sofia per sostenere il Levsky. Importante anche la presenza di molti Laziali con pezze storiche al seguito (come Banda Noantri e Irriducibili) al centenario della società bulgara.
maxresdefault
Ascoli, Chieti, Triestina: con i Marchigiani l’amicizia dura da decenni, prima era più forte, ma ancora adesso le due tifoserie si lanciano attestati di stima e spesso i Laziali sono presenti ad Ascoli Piceno (in particolare il Lazio Hit Firm) così come i bianco-neri sono talvolta in Curva Nord con i loro vessilli accanto a quelli del LHF. Da notare anche la presenza di una pezza di Banda Noantri apparsa nel settore ospiti di Pisa nella passata stagione durante la partita Pisa-Ascoli. Con la Triestina il rapporto di amicizia è storico, risale a quando le due tifoserie si incontrarono in Serie B, ora però è rimasto solo un legame tra gli ultras più ‘levigati’. Stesso discorso da fare per i tifosi del Chieti che, però, negli ultimi hanno portato più volte il loro vessillo in Nord, vicino alla vetrata che un tempo era di Banda Noantri.
-Wisla Cracovia: Gemellaggio nato pochi anni fa ma che ha raggiunto il suo culmine lo scorso 25 maggio in occasione del derby tra Roma e Lazio, quando gli ultras polacchi hanno raggiunto Roma in quasi un centinaio ed hanno esibito il loro immenso striscione ‘WISLA SHARKS’ con tanto di maglie che coprivano i loro fisici esagerati. Il gemellaggio si è formato in quanto dopo gli scandalosi fatti di Varsavia i Wisla Sharks hanno aiutato gli ultras Laziali in quel disastro, dove neppure lo stato italiano si è curato di loro.
CF3ShVoWAAEe5o-
-Chelsea, Espanyol e West Ham: Con i Blues la sintonia nasce per ideali politici comuni oltre che per la rivalità con l’Arsenal dei Laziali, stesso discorso anche per quanto riguarda l’amicizia con la Curva dell’Espanyol mentre con il West Ham l’amicizia è nata per le similitudini nel tifo, il modo di vivere, il cosiddetto ‘stile inglese’ che tanto ha rivoluzionato tutto il movimento Laziale ed Italiano.

UA-47705830-3